Chi è San Francesco

Francesco - CarceriIl suo cognome è Bernardone. Il suo nome doveva essere Giovanni ma suo padre che commerciava con la Francia e forse perchè era di origine provenzale sua madre, suo padre dunque ha preferito dargli il nome di Francesco. Siccome è nato ad Assisi, lo chiamiamo Francesco d’Assisi. E nato nel 1181 (o 1182) . Ha avuto un’ infanzia felice e godeva di una certa agiatezza. Figlio d’un ricco mercante, si è naturalmente preparato a succedere al padre. E siccome aveva tanto denaro, quindi aveva molti amici : era il principe dei giovani danarosi d’Assisi. Ma sognava di fare cavaliere. La sua prima esperienza fu disastrosa : dopo una guerra contro la città vicina Perugia, si è ritovato incarcerato per un anno ! Poi si ammala. Ha comunque provato a dedicarsi alla cavalleria. Ma a poco a poco intui che c’era dimeglio da fare. Per prima cosa ha capito che si dovevano riparare le chiese crollate : quello gli è stato rivelato dal Cristo del crociffiso di San Daminao nel 1205. Ha ventiquattro anni a quell’epoca. L’anno dopo ha rotto con la famiglia e rinunciato ai propri beni. Per due anni ha curato lebbrosi e riparato capelle. E nel 1208 – a ventisette anni – sentendendo alla messa il Vangelo, scopre che la propria vocazione è di viverlo alla lettera. Molto presto uomini sono venuti a raggiungerlo. Sono andati a Roma a chiedere al Papa il suo permesso per questo nuovo modo di vita nella chiesa. Concesso con reticenze ! Poi certe donne hanno seguito lo stesso modo di vita : sono state chiamate le Donne Povere poi Clarisse dal nom della prima di esse, Chiara. Anche laici hanno chiesto di condurre questa vita evangelica pur rimanendo con la famiglia e conservando il mestiere. Fu il Terz’ordine che completa la Famiglia Francescana. Frati sono andati via negli altri paesi europei. Lo stesso Francesco se n’è andato in Egitto per convertire il sultano. I due uomini si sono lasciati con una mutua stima. Era nel 1219 quidi ha rinunciato alla direzione dell’ordine e si è ritirato nei colli de La Verna : dopo di aver pregato molto, sono apparse chiaramente tracce della Passione di Crsito, le stigmate. Gli occhi lo facendo soffrire, malato, quasi cieco, si è rifugiato a San Damiano, ha composto il Cantico delle Creature e il suo Testamento. E il 3 ottobre del 1226 mori. Nel 1228 è procalmato santo, canonizzato come si dice, e il Papa fa edificare in suo onore una basilica a Assisi. La folla del mondo intero ci venera Francesco povero e testimone del Vangelo.