Perchè un nuovo cammino

assisi
E innegabile in quest’inizio di ventunesimo secolo, San Francesco d’Assisi è una personalità di incomparabile splendore che rende attuali i nostri problemi di oggi i valori umani fondamentali a cui si ispira la maggioranza delle persone. Francesco di Assisi è l’emblema degli amanti della natura, è un riferimento preponderante per i cercatori di pace, è figura di tolleranza universalmente riconosciuta in campo religioso e spirituale. Il patrimonio artistico e culturale che lo riguarda è considerevole, tanto in Italia che in Francia ed oltre, in Europa e in America del Sud tra l’altro. Il nome di San Francesco d’AssisI è legato nello spirito della maggior parte dei nostri contemporanei cistiani o no, alla fraternità universale e all’armonia con la natura. Si può comprendere quindi che è sempre stata così grande la popolarità di Francesco. Ai giorni nostri conosce un incontestabile rinnovamento. D’altronde parecchi eventi vi hanno contribuito da una cinquantina d’anni, in particolare lo sviluppo dello scoutismo colla sua educazione basata sul contatto colla natura e sulla fraternizzazione tra tutt’i membri. Tutti quelli che oggi hanno sete di un ritorno alla natura simpatizzano immediatamente colla figura di San Francesco e i movimenti ecologisti, nel loro insieme, si richiamano a lui. Lo stesso Giovanni Paolo secondo, non l’ha forse proclamatto ” Patrono celeste di tutti gli ecologisti ” all’ inizio del suo pontificato il 29.11.79 ? E convocando l’incontro di tutte le religioni ad Assisi il 27.10.1986, il papa ha ancor più rinforzato l’impatto della persona di San Francesco come uomo di pace e di fraternità, la cui sola evocazione favorisce l’armonia tra gli esseri più diversi addirittura le più diverse correnti di pensiero. Infine San Francesco è un utopista sorpassato o un profeta di un avvenire sorridente piuttosto improbabile ? Esistono dunque una forte coerenza, un interesse apassionato per la maggioranza che merita davvero che noi abbiamo questa ambizione di fare del cammino di Assisi  un’altra via sulle terre dell’Europa che nunerosi sorelle e fratelli francescani hanno già percorso da 800 anni per fare conoscere il Vangelo nell’essenzialità con cui Francesco ha voluto viverlo.