Sulla peste suina

Il problema della diffusione del virus della Peste suina è ancora esistente ma le due regioni interessate – Piemonte e Liguria – hanno votato una deroga alla legge che vietava finora, tra le altre cose, di camminare fuori dalle strade asfaltate nei territori rurali.

Di conseguenza, ora i pellegrini possono percorrere tutto l’itinerario a piedi sapendo però che, tra Canelli e il Passo della Scoffera (zone di diffusione del virus) devono attenersi obbligatoriamente a certe regole:

  • percorrere esclusivamente sentieri segnati.
  • si possono raggiungere le aree di sosta solo se indicate.
  • la pratica del campeggio e del bivacco fuori dalle zone autorizzate è vietata.
  • i cani devono essere tenuti al guinzaglio.
  • i gruppi non devono superare le 20 membri.
  • avere con sé 2 paia di scarpe e ogni giorno, al termine della camminata, cambiarle e mettere quelle utilizzate in un sacco di plastica chiuso. Raggiunta l’accoglienza, spazzolarle e lavare e disinfettare le suole.
  • lavare i vestiti utilizzati.

Nel caso questi obblighi fossero, per alcuni, difficili da attuare, ecco come raggiungere il Passo della Scoffera da Canelli con i mezzi pubblici (attenzione! ancora obbligo della mascherina Fpp2 su treni/autobus):

– autobus Canelli-Alessandria : Corso della liberta 47, stabilimento Gancia, linea diretta 402 « arfea »- arrivo alla stazione ferroviaria di Alessandria.
– treno Alessandria -Genova Brignole : linea regionale diretta o con un cambio a Genova Principe per Genova Brignole.
– autobus Genova Brignole-Passo Scoffera (direzione Torriglia) : Piazza Giuseppe Verdi, di fronte alla stazione. Linea extraurbana 25.